A Milano esiste un altro Bosco Verticale: sai dove si trova?

  • 3 settimane ago
  • 0
Immobiliare 20007238435 ac4aaab6fc 5k A Milano esiste un altro Bosco Verticale: sai dove si trova?


Il Bosco Verticale è forse una delle costruzioni che più caratterizza il nuovo volto di Milano. L’interessante connubio fra architettura e natura, infatti, è l’emblema di una nuova attenzione dei progettisti verso il verde urbano. Tuttavia, pochi sanno che a Milano esiste un palazzo simile già dagli anni ’60. Scopri, allora, il Bosco Verticale di Via Quadronno.

La storia del Bosco Verticale a Via Quadronno

Il Bosco Verticale di Via Quadronno, spesso descritto come il “primo bosco verticale” di Milano, è un edificio che ha anticipato la tendenza dell’architettura sostenibile e integrata con il verde. Costruito tra il 1958 e il 1960, questo palazzo è stato progettato dagli architetti Angelo Mangiarotti e Bruno Morassutti, i quali prevedevano l’integrazione del giardino circostante con i fabbricati.

Il progetto rientra nell’ambito della ricostruzione della città nel Dopoguerra, prevedendo anche soluzioni innovative che aumentassero la vivibilità dei quartieri. Morassutti è in particolare influenzato dall’architetto statunitense Frank Lloyd Wright, che teorizzo un’architettura a servizio della comunità.

Le caratteristiche architettoniche del palazzo di Via Quadronno

Il palazzo non è solo caratterizzato dalla facciata fiorita, ma si voleva semplificare la struttura architettonica, in modo da rendere personalizzabile ogni singola abitazione. In particolare, lo stabile è composto da una scala centrale e soli due appartamenti per piano, per garantire privacy e vivibilità ai condomini.

Essendo realizzato con moduli prefabbricati, la disposizione interna delle case si può cambiare senza troppi problemi, permettendo ancora oggi di creare nuove stanze o, al contrario, progettare un’open space senza eccessivi problemi. Gli stessi elementi prefabbricati hanno permesso di coltivare piante rampicanti, le quali hanno lentamente coperto l’edificio.

Come arrivare a Via Quadronno e cosa c’è da vedere nei dintorni

Per raggiungere il Bosco Verticale di Via Quadronno, situato nel cuore dell’omonimo quartiere, è possibile utilizzare i mezzi pubblici di Milano. In particolare:

  • In metro: le fermate più vicine sono quelle di Crocetta (metro gialla) e, a breve, aprirà anche la fermata di Santa Sofia (metro blu).
  • In tram: potrai prendere il tram numero 15, 16 o 24.
  • In bus: sono diverse le linee bus che transitano per questa zona centralissima di Milano.

Nel percorrere le strade adiacenti a Via Quadronno, poi, si scoprono angoli pittoreschi e monumenti storici come la Basilica di San Lorenzo con le sue Colonne e il quartiere dei Navigli. Questa zona offre inoltre una varietà di caffè, ristoranti e negozi che rendono piacevole passeggiare.

Vivere in zona Quadronno

Il quartiere compreso fra il centro e i Navigli è un luogo dove la storia si intreccia con la modernità, e vivere in questa zona significa immergersi in un ambiente ricco di cultura, arte e vitalità. Caratterizzata da una posizione strategica, non distante dal Duomo e al contempo adiacente a zone verdi come il Parco Giovanni Paolo II, la zona di Via Quadronno è tranquilla ma fornita di ogni comodità. Se stessi cercando case in vendita o in affitto in questa zona, scopri con idealista le migliori soluzioni sul mercato.



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!