Calano i rendimenti delle case: 7,4% nel IV trim 2022

  • 1 settimana fa
  • 0
Immobiliare rendimentiresidenziale4t2022 Calano i rendimenti delle case: 7,4% nel IV trim 2022


I rendimenti nel settore residenziale sono calati nel quarto trimestre 2022 a un tasso lordo del 7,4%, contro il 7,8% toccato nello stesso periodo dell’anno precedente. Secondo lo studio condotto da idealista, portale immobiliare leader per sviluppo tecnologico in Italia, il rendimento offerto dalle abitazioni è sempre superiore ai tassi offerti dai titoli di Stato a 10 anni, il cui ritorno è oggi del 4%.

I rendimenti hanno segnato un incremento in tutti gli altri segmenti immobiliari dai negozi che offrono un rendimento lordo del 12%, rispetto all’11,6% di dodici mesi fa, agli in uffici, al 9,3% dal 9,2% di un anno fa. In crescita anche i ritorni per i proprietari di box auto che passano dal 7,2% del dicembre 2021 al 7,5% attuale.

Rendimenti nel residenziale

I capoluoghi italiani più redditizi sono Belluno (11%) e Ragusa (10,4%). Li seguono Biella (9,9%), Siracusa (9,3%) e Trapani (9,1%). Rendimenti sopra la media italiana del 7,4% per altri 13 capoluoghi, dall’8,6% di Campobasso, al 7,5% di Terni. All’opposto Cuneo e Salerno sono i centri con la redditività più ridotta (4,4%). Tra i grandi mercati Napoli (5,9%) è quello che presenta il maggior ritorno, davanti a Bologna (5,7%) e Roma (5,6%). A Milano i rendimenti attesi arrivano al 5,1%.

Rendimenti dei locali commerciali (no capannoni)

I locali commerciali sono il prodotto che ha la massima redditività in quasi tutti i capoluoghi.
Il rendimento più alto si ottiene a Milano (entrambe 16,7%), che precede Rimini (16%), Napoli (15,9%) e Genova (15,7%). A Torino il tasso si attesta al 13,7%, Roma si ferma al 13,2%. Aumenti a una sola cifra per 13 centri compresi tra il 9,9% di Venezia e Imperia e il 7,5% di Cuneo, il capoluogo con redditività degli spazi retail più bassa.
 

Rendimenti degli uffici

Gli immobili ad uso ufficio registrato un flebile incremento rispetto allo scorso anno (solo un decimo di punto). Nel frattempo, Pistoia (11%) si è portata in cima alla graduatoria dei rendimenti del settore, davanti a Frosinone (10,5%).  
Tra i grandi mercati Roma (9,2%), a braccetto con Verona, registrano rendimenti tra i più alti del segmento uffici. Torino e Napoli si fermano all’8,9%, Milano al 6,7%. La parte più bassa del ranking è occupata da Lecce (5,1%), che precede Pescara (5,7%), Bergamo (6,2%) e Bari (6,5%).

Rendimento dei box

I box rimangono un prodotto piuttosto interessante per i proprietari soprattutto a Napoli (7,8%), che precede Roma (6,9%) e Milano (6,8%) nella parte alta del ranking. Più in basso troviamo Firenze (6,3%), Bologna (6,2%) e Torino con il 6 per cento e via via le altre, per chiudere con il 4,1% di Genova.

Metodologia

Per la preparazione di questo studio, idealista ha diviso il prezzo di vendita offerto per il prezzo di affitto richiesto dai proprietari nei diversi mercati facendo riferimento agli indici trimestrali di case, locali commerciali, garage e uffici corrispondenti al quarto trimestre del 2022. Il risultato ottenuto è la percentuale lorda di rendimento che un proprietario ottiene per affittare la proprietà. Questi dati facilitano l’analisi dello stato attuale del mercato ed è un punto di partenza di base per tutti quegli investitori che vogliono acquistare beni immobili al fine di ottenere benefici.

rendimento da affitto viene inteso al lordo di imposte (Imu, cedolare secca) e le spese di gestione

 



Fonte Idealista.it

Partecipa alla discussione

Compare listings

Confrontare
error: Il contenuto è protetto !!