Consumi di Natale 2023: come sarà la bolletta?

  • 2 mesi ago
  • 0
Immobiliare pupazzi di natale Consumi di Natale 2023: come sarà la bolletta?


Il Natale è una delle feste che più durante l’anno illumina di gioia. Ma quando si parla di illuminazione non ci si ferma all’umore festivo, è infatti necessario pensare anche alla bolletta. Tra le decorazioni natalizie, con le tantissime lucine colorate dell’albero, e i consumi casalinghi è possibile riscontrare un impatto decisivo sia nella bolletta che nell’ambiente. Ecco, quindi, come risulti fondamentale comprendere quali siano le abitudini energetiche che influiscono in modo diretto sui propri consumi di Natale.

Aumenti dei costi e dei consumi: la bolletta è più cara a Natale

I costi delle bollette sono aumentati notevolmente negli ultimi tempi, per questo ci si preoccupa dei possibili costi dei consumi energetici di questo inverno. Non è difficile immaginare che il periodo natalizio sia uno dei più dispendiosi, non solo a causa del freddo ma anche per via delle tradizioni che albergano ogni anno nelle case degli italiani. 

Già a partire dall’8 dicembre (e in alcune case anche prima), è possibile trovare numerose luminarie e decorazioni elettriche a decorare abitazioni, negozi e piazze. Decorazioni che rimangono attive per circa un mese portando a un dispendio energetico non indifferente, con un aumento del 30% del consumo della bolletta. Un solo filo da 300 luci può consumare una media di 17 kWh nell’arco di un solo mese di festeggiamenti.

Oltre alle decorazioni è impossibile non pensare alle tradizioni culinarie e ai consumi che queste producono. Forni e fornelli sono sempre accesi nei giorni di festa, in preparazione dei cenoni e degli abbondanti pranzi di celebrazione, tra famiglia e amici. Per non dimenticare poi il successivo uso delle lavastoviglie, utili strumenti per riportare tutto pulito dopo il lauto pasto. Anche in questo caso i consumi energetici subiscono un picco durante il Natale, arrivando a consumi che raramente si raggiungono nei rimanenti giorni dell’anno. 

Sembra, quindi, inevitabile che la prima bolletta dell’anno sia la più cara in assoluto. Ma oltre alla perdita economica che il singolo consumatore può subire, anche se si pensa a come risparmiare a Natale, va ricordato che un aumento nel consumo energetico comporta anche un aumento dell’impatto che le proprie attività hanno sull’ambiente.

Che impatto si avrà sull’ambiente a causa delle festività natalizie?

Purtroppo, a causa di pranzi, cene e spostamenti tra una festa e l’altra, durante il periodo natalizio i consumi subiscono una crescita non indifferente. La stima fa riferimento a un aumento del 6% di emissioni di CO2 nell’ambiente. Il Natale è una festa che avvicina la popolazione al consumismo selvaggio e l’ambiente ne subisce le dirette conseguenze.

Il problema non nasce solo dalle attività di festa che si svolgono nei giorni di Natale, ma anche da ciò che viene comprato in occasione delle celebrazioni. Si tratta, infatti, dell’uso eccessivo di plastiche per la produzione di oggetti tipici delle feste come i maglioni fast fashion che di frequente vengono regalati in questo periodo, per non parlare di tutto ciò che viene utilizzato per realizzare gli eleganti pacchetti regali che è usanza scambiarsi. Anche gli abiti acquistati per l’occasione festiva sono spesso provenienti dal fast fashion e vengono indossati poche volte, in media 3 volte, prima di venire eliminati definitivamente dal proprio armadio.

Anche le decorazioni natalizie contribuiscono a questa triste impronta di inquinamento festivo: gli alberi decorati in occasione del Natale sono frequentemente sintetici, e quindi non ecologici come potrebbero esserlo i veri abeti. Si potrebbe comunque pensare di decorare la propria casa in maniera ecosolidale, ricorrendo a materiali riciclati per decorare casa a Natale.

Tutto ciò sottolinea l’esigenza di rendere le festività natalizie degli eventi maggiormente sostenibili, facendo acquisti oculati e soprattutto pensando a diminuire le emissioni inquinanti pro-capite.



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!