I coriandoli di carnevale fai da te: scopri come crearli in casa

  • 2 mesi ago
  • 0
Immobiliare mask 1179732 1920 copia I coriandoli di carnevale fai da te: scopri come crearli in casa


I coriandoli sono fra i simboli indiscussi del Carnevale: durante questo periodo di festa lanciarsi una manciata di questi fogliettini colorati è una tradizione. Indispensabili anche per qualsiasi festa che si rispetti, i coriandoli possono essere anche realizzati con il fai-da-te e con materiali ecologici o di riciclo. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Perché si lanciano i coriandoli a Carnevale?

Prima di tutto, è interessante capire da dove nasce la tradizione di lanciarsi i coriandoli a Carnevale. Originariamente, i coriandoli erano piccoli dolci confezionati con semi di coriandolo, da qui il nome, e venivano gettati durante le celebrazioni come simbolo di prosperità. Con il passare del tempo, questi dolcetti sono stati sostituiti da piccoli pezzi di carta colorata, più economici e pratici, mantenendo però inalterato il loro significato festoso.

Questa, secondo alcune fonti, sarebbe un’invenzione tutta italiana. Nel 1876 un triestino chiamato Ettore Fenderl decise di ritagliare pezzi di carta al posto delle palline di gesso, che erano abbastanza costose all’epoca.

Come fare i coriandoli di Carnevale fai da te?

Realizzare coriandoli di Carnevale in casa è sicuramente un’attività divertente e creativa, da fare magari in compagnia dei propri figli mentre si addobba la casa. Non solo è semplice ed economico, ma è anche un ottimo modo per riciclare materiali che altrimenti andrebbero sprecati. Per iniziare, tutto ciò di cui hai bisogno sono vecchie riviste o fogli di carta colorata.

Basta utilizzare una perforatrice per creare dischi colorati o, per chi desidera forme più originali, sono disponibili stampi con sagome diverse. Per fare prima, il consiglio è quello di sovrapporre diversi fogli per poi perforarli tutti insieme. Senza perforatrice, in alternativa, è possibile utilizzare altri oggetti capaci di creare una forma circolare o, in alternativa, tagliare la carta grossolanamente con delle forbici.

Coriandoli ecosostenibili, tutte le migliori idee

Per realizzare coriandoli in modo ecosostenibile, è possibile utilizzare materiali naturali come foglie secche e petali di fiori. Sarà un’attività divertente, ma soprattutto istruttiva.

  • Se vuoi usare foglie secche di alberi o piante, magari raccolte durante le pulizie autunnali o semplicemente lasciate cadere naturalmente, è possibile tagliarle in piccoli pezzi con forbici o perforatrice.
  • Un altro metodo molto interessante è quello di utilizzare i petali di fiori. Una volta raccolti, i petali devono essere essiccati al sole per qualche giorno, e poi possono essere tagliati in piccole strisce o forme desiderate per creare i coriandoli.
  • Un altro metodo ecosostenibile, molto più semplice, è quello di utilizzare carta riciclata: ti basterà spulciare in soffitta per trovare vecchie riviste o giornali (possibilmente colorati) che non servono più.

Gli altri modi per festeggiare il Carnevale

Se non sei riuscito a creare dei coriandoli in casa o comprarli in negozio, ci sono tanti altri gadget o giochi per festeggiare il Carnevale. Fra questi:

  • Maschere buffe o in stile veneziano.
  • Parrucche colorate e fantasiose.
  • Trucchi per il viso, per creare stili eccentrici.
  • Gadget rumorosi come fischietti, tamburelli e clacson, immancabili per festeggiare in allegria il Carnevale.
  • Preparare cibi tipici e dolci di Carnevale, magari per la domenica o il Martedì Grasso.



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!