Il restyling della sede romana di RWA è un design sostenibile

  • 7 mesi ago
  • 0
Immobiliare 2.uffici rwe credits marco jetti Il restyling della sede romana di RWA è un design sostenibile


RWE ha incaricato la società di costruzioni Agilité di riqualificare i propri spaziosi uffici in Via Andrea Doria 41, a Roma. Agilité ha trasformato 1.000 mq di uffici ristrutturando completamente gli ambienti e rinnovandone l’identità visiva. L’obbiettivo del progetto è di modernizzare il layout e ripianificare la distribuzione delle aree, maggiormente incentrate sui luoghi dedicati alla creatività e alla socialità tra colleghi, col fine ultimo di migliorare l’employer experience.

Agilité si è occupata della realizzazione del progetto, del concept design e del fit out degli uffici gestendo le autorizzazioni necessarie all’inizio lavori, nei confronti della Municipalità e delle Belle Arti. Infatti, la sede di RWE romana è al settimo e ultimo piano di un moderno palazzo che si trova alle spalle dei Musei Vaticani e ospita al primo piano il nuovo Mercato Rionale. La caratteristica architettonica dell’edificio è rappresentata dalle facciate strutturali totalmente vetrate, che donano agli ambienti interni, se funzionalmente progettati, molta luminosità e una bellissima vista sulla città Eterna.

Gli uffici di RWE occupano al 80% il piano dell’edificio e sono divisi nel loro core centrale da un vano scale che separa gli ambienti in due sezioni che Agilité ha definito: Fase uno (a sinistra) e Fase due (a destra).

Il progetto ha previsto la demolizione completa degli spazi esistenti, la realizzazione di un nuovo layout interno, l’efficientamento degli impianti e l’installazione di un nuovo sistema di risparmio energetico con intelligenza Dali.

Considerando che la maggior parte degli spazi è open space, per le pareti e i soffitti sono stati scelti materiali atti a insonorizzare gli ambienti a garanzia del comfort acustico. Le pareti degli uffici manageriali sono costruite in vetro insonorizzante. I soffitti in fase uno sono in cartongesso, mentre nelle sale riunioni sono stati applicati dei soffitti sospesi utilizzando il prodotto Celenit per abbattere il rimbombo acustico.

A seguito dell’ottimizzazione degli spazi e della progettazione del nuovo layout è stato possibile sfruttare al meglio la luce naturale proveniente dalle facciate in vetro: la nuova disposizione permette alla luce di diffondersi in tutti gli ambienti e il suo effetto luminoso è maggiormente ravvivato dalle tonalità chiare del verde e dell’azzurro dei nuovi arredi.

L’ambiente più suggestivo in materia di design è l’ingresso della fase uno che, grazie alla sua parete verde, comunica il carattere innovativo della Società. Il Tillandsia WALL posizionato sulla parete laterale della reception è un giardino verticale d’avanguardia nei toni del verde-argento, con inaspettati accenti di colore generato da forme fluide e dinamiche. È caratterizzato dalla presenza di centinaia di Tillandsia, piante epifite, dal grande valore decorativo e benefiche in quanto assorbono gli inquinanti nell’ambiente. L’irrigazione della parete avviene tramite un sistema di nebulizzazione frontale in quanto le Tillandsia, anche conosciute come piante dell’aria, non avendo la quasi totalità delle specie alcun bisogno di substrato (terriccio) per vivere e svilupparsi assorbono il nutrimento e l’acqua a loro necessaria attraverso le foglie.

L’arredo esistente è stato anch’esso interamente sostituito con mobili più performanti ed elementi di design, come le due tende acustiche che arrivano a estendersi fino a 16 metri separando l’area di lavoro dalle sale meeting. Per quanto riguarda l’illuminotecnica è stato scelto il lumo tubo, una luce sospesa in policarbonato che in fase uno linearmente contorna l’ellisse centrale e in fase due assume la forma di una nuvola. Anche per l’arredo destinato alle postazioni di lavoro sono state selezionate ampie scrivanie regolabili in altezza con applicate delle lampade led lineari dal tono minimalista, per garantire il massimo comfort dei dipendenti. Tutti gli arredi esistenti sono stati donati, in accordo con RWE, a una charity nel loop della Curia Vaticana, sottolineando ancora una volta, la sensibilità sostenibile dei progetti di Agilité.



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!