Secondo Nationwide, i prezzi delle case nel Regno Unito continueranno a scendere nel 2024

  • 1 mese ago
  • 0
Immobiliare dl a01706990 Secondo Nationwide, i prezzi delle case nel Regno Unito continueranno a scendere nel 2024


Articolo scritto da Marta Gómez Martín-Romo

I prezzi delle case nel Regno Unito sono scesi dell’1,8% nel corso del 2023, secondo i dati dell’istituto di credito ipotecario Nationwide, che prevede dati simili per il 2024. Tra novembre e dicembre i prezzi sono rimasti stabili, posizionandoli quasi al 4,5% al ​​di sotto dei massimi dell’estate 2022. Questi dati riflettono l’impatto degli elevati costi ipotecari sui potenziali acquirenti, soprattutto dopo che la Banca d’Inghilterra ha alzato i tassi di interesse al 5,25%, una cifra record da circa 15 anni.

Il mutuo rappresenta il 38% del reddito netto

Le uniche zone del Regno Unito che hanno visto aumentare i prezzi sono state la Scozia e l’Irlanda del Nord, mentre in tutta l’Inghilterra i prezzi sono diminuiti di circa il 2,9% rispetto all’anno precedente, con le regioni più meridionali che hanno subito le perdite maggiori.

Nonostante il calo dei prezzi, Robert Gardner, capo economista di Nationwide, ha sottolineato che gli acquirenti della prima casa dovranno versare un acconto che raggiunge già il 105% del loro reddito annuo, mentre il mutuo varrebbe mensilmente il 38% del loro stipendio netto.

Ciò ha fatto sì che negli ultimi sei mesi il numero di transazioni in cui l’acquirente ha richiesto un mutuo sia cinque volte inferiore rispetto a prima della pandemia. Proprio l’aumento della domanda da parte degli acquirenti che pagano in contanti ha limitato il calo dei prezzi.

Il calo dei prezzi sembra rallentare

La stabilizzazione dei costi nel mese di dicembre, che ha fatto seguito ad un lieve incremento nei mesi precedenti, sembra indicare un rallentamento della discesa dei prezzi. Gli esperti prevedono che la Banca d’Inghilterra inizierà ad abbassare i tassi ipotecari, cosa che ha incoraggiato alcuni potenziali acquirenti.

Tuttavia, è improbabile che Nationwide assista ad una rapida ripresa dell’attività e si aspetta invece che i prezzi rimangano stabili o addirittura scendano del 2% per tutto il 2024. Va notato che Halifax, il principale rivale di Nationwide nel paese, ha annunciato un calo più marcato tra 2% e 4% dei prezzi quest’anno. Nonostante ciò, alcuni analisti del settore sono ottimisti.

Questa positività deriva in parte dalla resilienza mostrata dai prezzi di fronte agli elevati costi dei mutui, che è stata superiore al previsto. Gli ultimi dati ufficiali, che mostrano compravendite perfezionate sia in contanti che con mutuo, hanno registrato un calo dell’1,2% rispetto ai 12 mesi precedenti fino a ottobre 2023. Da parte sua, i dati di Nationwide e Halifax includono quelle operazioni che non sono ancora state completate.

Gli indici di entrambi mostrano che i prezzi si sono stabilizzati nelle ultime settimane, anche prima del calo dell’inflazione che ha alimentato le speranze che la Banca d’Inghilterra inizi a limitare i tassi di interesse nel 2024



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!