Si può mettere l'ammorbidente direttamente nel cestello della lavatrice?

  • 1 mese ago
  • 0
Immobiliare pexels rdne stock project 5591646 Si può mettere l'ammorbidente direttamente nel cestello della lavatrice?


Quando si avvia una lavatrice, la quantità e la qualità dei detersivi è fondamentale. Scelto il prodotto preferito, che dovrebbe essere adatto ai capi che stai lavando, dovrai anche mettere la quantità giusta: troppo detersivo potrebbe macchiare i vestiti; una quantità troppo piccola potrebbe essere insufficiente. A volte, molti decidono di bypassare lo sportellino dei detersivi per mettere il prodotto direttamente insieme agli abiti: ma si può mettere l’ammorbidente direttamente nel cestello della lavatrice? Scopriamolo insieme.

Benefici dell’utilizzo dell’ammorbidente

L’ammorbidente fa sì che i tessuti diventino morbidi e piacevoli al tatto, riduce la carica statica e conferisce ai capi un profumo gradevole. Questo prodotto è particolarmente vantaggioso per materiali come il lino e il cotone, facilitandone la stiratura.

Oltre a rendere i tessuti più morbidi e facili da stirare, l’ammorbidente può anche prolungare la vita dei tuoi capi. Agendo come una barriera protettiva, aiuta a mantenere l’integrità delle fibre tessili durante il lavaggio e il risciacquo. Inoltre, può contribuire a preservare i colori brillanti e a prevenire la formazione di pallini sui tessuti. Tuttavia, è importante sapere come e quando aggiungere l’ammorbidente per evitare effetti indesiderati come macchie sui vestiti o residui nel cestello della lavatrice.

I migliori metodi per mettere l’ammorbidente

Per assicurare che il tuo bucato esca dalla lavatrice morbido e profumato, è essenziale utilizzare correttamente l’ammorbidente. La maggior parte delle lavatrici moderne è dotata di un apposito scomparto, in genere marcato da un fiore stilizzato.

Questo sistema è concepito per rilasciare il prodotto durante il ciclo di risciacquo, garantendo così una distribuzione uniforme sui tessuti. Questo sistema evita che l’ammorbidente entri in contatto diretto con i capi durante le fasi di lavaggio, preservando la loro qualità e assicurando che il prodotto agisca al momento giusto.

Le ragioni per non aggiungere l’ammorbidente nel cestello

Sebbene possa sembrare più diretto e semplice, versare l’ammorbidente direttamente nel cestello non è consigliabile. Ci sono, infatti, alcuni svantaggi che è importante conoscere. Fra cui:

  • Distribuzione non uniforme: L’ammorbidente potrebbe non distribuirsi omogeneamente, trattando alcuni capi più degli altri.
  • Problemi con il detersivo: Se aggiunto insieme al detersivo all’inizio del ciclo, l’ammorbidente può compromettere l’efficacia della pulizia, poiché questi prodotti sono formulati per agire in momenti diversi del ciclo di lavaggio.
  • Rischi per la lavatrice: Un uso improprio dell’ammorbidente può causare accumulo di residui nel cestello e nelle tubature, danneggiando potenzialmente la macchina nel tempo. Questo accumulo può anche portare a cattivi odori.

In quali casi l’ammorbidente non è consigliato?

A prescindere dalla modalità con cui viene impiegato, ci sono alcuni casi specifici in cui non è raccomandato usare l’ammorbidente. Alcuni tessuti, infatti, potrebbero rovinarsi al contatto con questo particolare detergente. Nella maggior parte dei casi queste indicazioni sono contenute in etichetta, ma sempre meglio avere un occhio di riguardo.

Fra i tessuti meno idonei ci sono il cashmere, un tipo di filato delicatissimo, i piumini naturali, la microfibra, l’abbigliamento sportivo e l’abbigliamento tecnico. Negli ultimi due casi, infatti, l’ammorbidente potrebbe creare una patina che inficia le proprietà speciali del tessuto.



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!