The number 6 a Torino, ristrutturato l'attico del "Palazzo più bello del mondo"

  • 1 anno ago
  • 0
Immobiliare the number 6 cpiero ottaviano 17 The number 6 a Torino, ristrutturato l'attico del "Palazzo più bello del mondo"


Nel 2015 l’intervento di ristrutturazione portato avanti dal Gruppo Building aveva fatto vincere all’edificio barocco di Torino, The Number 6, il prestigioso premio di ArchDaily come Building of The year. Adesso l’attico del “Palazzo più bello del mondo”, visitato anche da idealista/news, è stato completamento rinnovato, adattando gli spazi alle nuove esigenze di una famiglia moderna.

 

Dopo circa 10 anni dall’ultimo intervento, l’appartamento al piano più alto del prestigioso Palazzo Valperga Galleani è stato oggetto di una nuova progettazione e di un allestimento che punta a valorizzare gli spazi comuni e la socialità domestica, con un’inedita combinazione degli ambienti che cambiano nella loro funzione. Dopo la pandemia, è infatti cresciuta la necessità per le famiglie di avere a disposizione ancora più spazio per l’isolamento e la privacy, dove svolgere in modo confortevole e produttivo le sempre più ricor-renti attività di home working, allenamento e studio.

 

Il progetto di ristrutturazione, a cura dello studio Boffa Petrone & Partners, ha mantenuto inalterata la volumetria degli interni e dei terrazzi, ripensando alcune aree in modo più funzionale e adeguato alle mutate esigenze abitative. Gli interventi di ammodernamento hanno visto la partecipazione di BI.CI. che, per mesi, ha curato la progettazione e l’interior design esprimendo a pieno e su misura il concept della casa del con-temporaneo, esaltando ogni ambiente. Giorgia Mirabella per la direzione artistica e la ricerca dei pezzi più pregiati e Galleria Mazzoleni per la fornitura delle opere d’arte che arricchiscono gli spazi.

L’abitazione si sviluppa ora intorno a un’ampissima area giorno, con spazi dedicati al relax e la zona cucina, adiacente a tre camere da letto e cinque terrazzi panoramici attrezzati con giardini pensili. Gli arredi sono stati completamente sostituiti con nuovi elementi di design, in grado di conferire un tocco di eleganza e modernità all’intero appartamento. In particolare, gli ambienti sono stati progettati per essere il più possibile luminosi e ariosi, con l’utilizzo di toni e materiali naturali che aiutano a creare un’atmosfera accogliente e ricercata.

“In questo progetto di ristrutturazione, abbiamo voluto focalizzare l’attenzione su come siano cambiate le esigenze di una famiglia moderna e come la distribuzione degli spazi domestici possa influire e talvolta, anche migliorare, i rapporti tra le persone che li abitano – ha dichiarato Luca Boffa, CEO del Gruppo Building. Dopo dieci anni era necessario riorganizzare la casa per adattarla allo stile di vita contemporaneo, creando ambienti confortevoli e funzionali”

 



Fonte Idealista.it

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta
error: Il contenuto è protetto !!